SEZIONI NOTIZIE

Brescia-Pescara, Bocchetti: "Approccio completamente sbagliato"

di Redazione TuttoPescaraCalcio
Vedi letture
Foto
© foto di Lorenzo Ansaldi

Antonio Bocchetti ha parlato in conferenza stampa dopo il pareggio contro il Brescia al posto di Gianluca Grassadonia che oggi ha accusato un malore nel finale: "Il mister ha avuto un po' di influenza e febbre, oggi è svenuto in panchina ma ora sta bene. Rientra tranquillamente con noi a Pescara. E' stato un calo di pressione. Escludo la situazione di Covid19. Un nostro calciatore è positivo, ma per privacy non si puo' dire".

Perchè Odgaard esterno: "Perchè questa è una squadra che attacca molto in avanti. C'erano 50 metri da sfruttare in contropiede, poteva essere un'arma in più per noi. Il mister ha pensato che questi metri erano da sfruttare. Ma siamo partiti malissimo, potevamo e dovevamo partire molto meglio".

Punto che soddisfa o sono due punti persi: "Sono due punti persi per la classifica, per la partita il risultato è giusto"

Perchè passare alla difesa a tre dopo il pareggio: "Il mister mi ha detto che Busellato aveva chiesto il cambio, Maistro era stanco e ammonito. Abbiamo cercato di mettere le due punte vicine, è stata solo una questione di tenuta della squadra, non per conservare il risultato".

E' una scelta che poteva farsi da subito: "No perchè loro salivano molto con i terzini. Il nostro approccio alla partita è stato negativo".

Sul gol preso dal Pescara: "Dovevamo accorciare sul portare di palla. Abbiamo preso gol sul nostro fallo laterale, dovevamo fare uno schema, abbiamo perso palla e la squadra era molto aperta. E' stato un nostro errore".

Altro gol preso a difesa schierata: "Dobbiamo cercare di prendere i riferimenti. Va bene difendere a zona, ma a volte i riferimenti vanno presi a uomo. Noi pecchiamo in questo".

Questa squadra può fare tre vittorie consecutive: "Ce la deve fare. Dobbiamo provarci e crederci. Stiamo cercando di fare punti, dobbiamo avere un altro approccio alla partita. La nostra inerzia è diversa se facciamo l'approccio giusto, se è come oggi non viene buona".

Cosa ha fatto Ceter: "Una distorsione. Ci aspettavamo più che l'ammonizione".

Riccardi è entrato benissimo in partita: "E' un giocatore che ti crea superiorità numerica, l'abbiamo gestito noi in modo sbagliato. Non è stata una mancanza sua, non abbiamo quasi mai sfruttato le sue qualità".

Non doveva essere la partita di Vokic: "Avevamo bisogno di profondità in attacco, non si è visto perchè non l'abbiamo fatta. Questa è stata una nostra mancanza".

Da cosa nasce la tua espulsione: "Mi sono arrabbiato perchè, quando il mister non si è sentito bene, si poteva avere più fairplay da parte del Brescia".