Messaggero - Brugman: "Mi sento un giocatore importante"

di Redazione TuttoPescaraCalcio
Fonte: Messaggero
articolo letto 34 volte
Foto

Il leader silenzioso di questo Pescara è senza dubbio il centrocampista uruguaiano, 26 anni da compiere, arrivato nel 2012 per diventare l'erede di Verratti e diventato nel tempo il capitano biancazzurro e un centenario in tema di presenze tra B e A con il Delfino. Gaston Brugman, dopo aver regalato la vittoria sabato scorso a Zeman con una prodezza su punizione, si gode il momento: "Non mi sento in discussione, anzi mi sento importante. Mi piace il ruolo che ho nello spogliatoio e nella squadra. Questo mi sta facendo crescere e fa aumentare la mia maturità, ha detto la mezzala sinistra".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy